Crea sito

Nuova scossa ad Amatrice

Terremoto in Centro Italia, almeno 241 morti Nuova forte scossa ad Amatrice, segnalati altri crolli

Si continua a scavare nelle zone colpite dal sisma. La Protezione civile teme si possano superare i 309 morti del terremoto in Abruzzo del 2009. Aperta unʼinchiesta per disastro colposo

 

Terremoto in Centro Italia, almeno 241 morti | Nuova forte scossa ad Amatrice, segnalati altri crolli

 

Si aggrava di ora in ora il bilancio delle vittime del terremoto che ha devastato il Centro Italia. I morti sono 241 ma la Protezione civile non esclude che si possa superare il numero delle vittime del sisma de L’Aquila, quando morirono 309 persone. Nella notte oltre 60 repliche, la più intensa di magnitudo 4.5, con epicentro tra Accumoli e Arquata. La terra trema ancora nel pomeriggio, con un sisma di magnitudo 4.3: nuovi crolli ad Amatrice.

Ero a Roma, alle 3.36 della notte tra martedì e mercoledì, e il pensiero è andato immediatamente a quell’altra notte, nel 2009, in cui alla stessa ora le scosse ci svegliarono, forti. Il dolore per le vittime, i bambini, le famiglie, le comunità, ma anche per il carico di sofferenza e fatica dei tanti che scavano tra le macerie, organizzano i soccorsi, salvano e consolano, aiutano a ritrovare o a ricostruire la vita. Con l’urgenza delle prime ore, e lo sguardo già alla ricostruzione. Allora, nel 2009 – ero nella segreteria del Pd – il lavoro immediato per me era stato quello di organizzare la macchina della solidarietà dei volontari del partito. Oggi, il primo pensiero è stato quello di garantire che tutti gli strumenti della solidarietà europea venissero messi a disposizione immediatamente e totalmente”. Lo scrive sul suo blog l’alto rappresentante per la Politica estera Ue Federica Mogherini.

Dal gioco d’azzardo e dall’Enalotto possono essere tratte risorse importanti per la ricostruzione. Ma nell’immediato bisogna sospendere il pagamento dei mutui e delle tasse per i cittadini e per le imprese delle zone colpite”. E’ quanto ha affermato il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini.

 

Ad Amatrice l’ultima scossa di terremoto ha causato un ulteriore crollo nell’edificio della scuola Romolo Capranica, già gravemente lesionato. Il plesso scolastico è adiacente al centro operativo di coordinamento dei soccorsi.