Crea sito

Mandorle e Ricette

Mandorle e… ricette!

 

Panna cotta light allo yogurt

Ingredienti:

Per la panna cotta: 200 gr di yogurt greco, 100 ml di panna, 260 ml di latte, 110 g di zucchero, 5 g di colla di pesce, 1 stecca di vaniglia.

Per il crumble: 60 g di mandorle, 3-4 biscotti integrali, 10 g di burro, 1 cucchiaino di miele, mirtilli.

Preparazione:

Mettiamo a bagno nell’acqua i fogli di colla di pesce per 10-15 minuti. Scaldiamo la panna e il latte in un pentolino. Aggiungiamo lo zucchero. Estraiamo i semi dal baccello di vaniglia. Uniamoli alla stecca nel pentolino. Scaldiamo tutto senza far bollire. Togliamo dal fuoco e uniamo la colla di pesce ormai ammorbidita e ben strizzata, mescolando. Facciamo raffreddare. Versiamo poi il composto, filtrandolo con un colino, in una terrina contenente yogurt. Mescoliamo con una frusta per ottenere un composto omogeneo e senza grumi. Versiamo tutto il composto nei bicchieri e mettiamo nel frigo per almeno 2 ore. Nel frattempo, frulliamo i biscotti, tritiamo le mandorle grossolanamente, aggiungiamo il burro fuso e un cucchiaio di miele e mescoliamo il tutto. Poi distribuiamo questo composto appena preparato (crumble) sui bicchieri con la panna cotta allo yogurt. Cospargiamo di mirtilli. Prima di servire, lasciamo raffreddare per almeno un’ora.

Parfait di mandorle con salsa al cioccolato

Ingredienti: 120 g di mandorle, 210 g di zucchero, 6 tuorli d’uovo, 40 ml di acqua, 350 ml di panna fresca, 1 cucchiaio di estratto di vaniglia, 150 g di cioccolato fondente.

Preparazione: Come prima cosa, prepariamo le mandorle pralinate. Versiamo le mandorle pralinate e 120 g di zucchero in una padella con un cucchiaio di acqua. Facciamo cuocere senza mescolare eccessivamente, finché lo zucchero inizia a durare e ad attaccarsi in piccoli granelli alle mandorle. Spegniamo il fuoco e trasferiamo le mandorle pralinate su un foglio di carta da forno per farla raffreddare completamente. Prepariamo adesso il semifreddo. Facciamo cuocere 90 g di zucchero e l’ acqua in un pentolino, fino a raggiungere la temperatura di 121°C (in mancanza di un termometro, bisognerà aspettare che si formino tante bolle di consistenza densa e vischiosa). Versiamo subito a filo lo sciroppo ottenuto sui tuorli mentre montano con le fruste elettriche. Aggiungiamo l’estratto di vaniglia e continuiamo a montare fino a far raffreddare del tutto i tuorli, ottenendo un composto denso e spumoso. Al composto di tuorli appena preparato aggiungiamo 250 g di panna montata, utilizzando una spatola di gomma e con movimenti circolari dal basso verso l’alto. Utilizziamo lo stesso procedimento per aggiungere le mandorle pralinate tritate grossolanamente. Versiamo il composto ottenuto in uno stampo per plumcake foderato con carta forno oppure in uno stampo di silicone. Mettiamo il parfait in frigo per almeno 8 ore. Quando è il momento di servire, prepariamo la salsa al cioccolato. Sciogliamo in un pentolino il cioccolato e 100 ml di panna. Mescoliamo fino ad ottenere una salsa lucida ed omogenea. Versiamo, infine, il tutto sul parfait o sulle singole porzioni. Aggiungiamo, se vogliamo, altre mandorle per decorare.

Orata in croste di mandorle

Ingredienti: 4 filetti di orate (o 2 orate medie), 2 cucchiai di mandorle sgusciate, 1/2 spicchio d’aglio, un piccolo mazzetto di prezzemolo, 30 g di mandorle pelate, 3 fette di pancarrè o pane in cassetta, 1 cucchiaio di pangrattato, olio extra vergine di oliva q.b., una manciata di fiori di cappero, sale e pepe.

Preparazione: Innanzitutto, togliamo le squame alle orate e ricaviamo i filetti. Con una pinzetta, eliminiamo eventuali spine. Mettiamo i filetti in una teglia forno oleata. Saliamo e pepiamo leggermente. Scaldiamo il forno a 180°C. In un mixer mettiamo: pangrattato, fette di pancarrè private della crosta a dadini, prezzemolo e mandorle. Uniamo 1 cucchiaio d’olio, poco sale e pepe. Frulliamo a intermittenza in modo da ottenere un composto granuloso e facciamo in modo che le mandorle non si polverizzino. Distribuiamo il composto appena ottenuto sui filetti di orata. Decoriamo con qualche cappero. Inforniamo per 15 minuti, ma, negli ultimi 5 minuti di cottura ricordiamoci di alzare il grill per permettere la gratinatura. Appena i filetti di orata sono ben dorati, serviamo subito.