Crea sito

Il Lione fa un gesto inaspettato

Il Lione ‘licenzia’ i giocatori: sono in disoccupazione parziale. Può succedere anche in Italia?

 

Amiens, Montpellier e Nimes  e Lione ha deciso di prendere drastici provvedimenti in seguito all’emergenza coronavirus che ha segnato la chiusura del campionato di Francia, la squadra avversaria della Juventus in Champions League ha messo i propri giocatori in ‘disoccupazione parziale’, il che vuol dire, secondo il diritto francese, in un situazione per cui lo Stato si impegna a coprire lo stipendio del lavoratore fino a 4,5 volte il salario minimo ed il club la restante parte fino al 70% del salario lordo.

 

Date le misure prese dalle autorità per combattere la diffusione di Covid-19, che hanno portato alla sospensione di tutte le competizioni e degli allenamenti, l`Olympique Lyonnais, come altri club della Ligue 1, riferisce di aver ha messo tutto il personale sportivo in disoccupazione parziale fino a nuovo avviso”. 

 

Calciatori ‘licenziati’: può accadere in Italia?

E’ quello di cui i massimi vertici stanno discutendo. Gravina ha aperto, in attesa di comunicazioni circa la ripresa del campionato, ad un’ipotesi di stop agli stipendi, e per il momento Ulivieri, presidente di AssoAllenatori, non ha escluso a priori una possibilità del genere, invitando per la Federazione a sedersi ad un tavolo di trattative concreto.