Crea sito

Coronavirus: smaltimento rifiuti domestici

L’Istituto Superiore di Sanità spiega come fare la raccolta rifiuti, dispondendo  una serie di buone pratiche per chi è risultato positivo al Coronavirus o si trova in una condizione di quarantena fiduciaria.

 

La raccolta differenziata non va effettuata come di consueto in quanto i materiali toccati potrebbero essere potenzialmente infetti.

 

 

Ecco le indicazioni predisposte dall’ Istituto Superiore di Sanità:

 

  • I rifiuti domestici non vanno differenziati

  • Bisogna utilizzare tre sacchetti resistenti (inseriti uno dentro l’altro) all’interno del contenitore con coperchio dell’ indifferenziata.

  • Tutti i rifiuti ( plastica, metallo o organico) vanno gettati nell’indifferenziata

  • Fazzolettini da naso, tovaglioli, rotoli di carta, mascherine usate e guanti usati vanno gettati nell’indifferenziata

  • I sacchetti vanno chiusi usando dei guanti di lattice monouso

  • Una volta chiuso il sacchetto, i guanti adoperati per la chiusura del sacchetto vanno gettati in un’altra busta e gettati nel nuovo sacchetto

  • Lavarsi le mani subito dopo questa operazione

  • Gli animali non devono avere accesso ai locali domestici della raccolta rifiuti

  • I rifiuti vanno smaltiti in modo regolare come si farebbe con i sacchi dell’indifferenziata

 

 

 

 

Tutti coloro non positivi al virus oppure non in stato di quarantena eseguiranno invece la raccolta differenziata come di consueto.