Crea sito

Benatia alla Juve

Benatia: “Alla Juve per vincere in Europa”. Poi scherza su Pjanic: “E’ un ‘principino’…”

 

 

“Sono stato accolto molto bene, dai tifosi, dai giocatori e anche dalla società. Tutti mi hanno detto che la Juve ha un progetto importante. Vogliamo continuare a vincere, non solo in Italia”. Lo ha detto il neo difensore della Juventus, Mehdi Benatia, nel corso della sua conferenza stampa di presentazione allo Juventus Stadium.

“Abbiamo questo obiettivo di essere competitivi anche in Europa, sono anni che purtroppo la Juve non riesce a vincere la Champions League e questa manifestazione è un obiettivo per noi – ha aggiunto il 29enne marocchino -. Secondo me non manca tanto per vincerla. Nel 2015 sono arrivati in finale contro il Barcellona. L’obiettivo è di stare allo stesso livello dei top club europei e secondo me possiamo farcela”.

L’ex difensore della Roma è stato protagonista di due annate negative al Bayern Monaco, soprattutto per problemi fisici: “Io ho avuto due anni un po’ difficili a livello personale, ho avuto qualche infortunio di troppo. Volevo tornare in Italia per la mia famiglia, per il modo di vivere, per il campionato, per tutto. Diciamo che mi sento più vicino alla mentalità italiana che a quella tedesca e questo mi ha spinto veramente a tornare. Venire alla Juve è stata una scelta naturale”.

Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter

Benatia ha poi parlato della concorrenza molto forte che troverà nel reparto difensivo e delle sue preferenze sul modulo: “La concorrenza è normale, tutti i grandi club hanno difensori bravi. Sono proprio felice di avere compagni che sono tre mostri, in più c’è Rugani che è il futuro dell’Italia. Io non vedo problemi, ci sono tante partite e quando il mister mi chiamerà in causa farò quello che so fare e darò sempre tutto. Io preferisco giocare a quattro, però a Udine ho giocato centrale a destra nella difesa a tre, sono a disposizione dell’allenatore”.

Alla Juve ha ritrovato il suo grande amico Miralem Pjanic : “L’ho conosciuto alla Roma, eravamo sempre insieme in camera. Ritrovarlo qua è una fortuna per me, sono convinto che lui darà una grande mano alla Juve. Hanno fatto una scelta importante quando lo hanno preso”. Benatia ha scelto il numero 4: “Sì, ho scelto il numero 4. Il motivo è che il ‘principino’ Pjanic ha preso la 5 una settimana fa e quindi è rimasto il 4. E’ la maglia che aveva Montero se non sbaglio che è stato un grande difensore della Juve. E’ una scelta naturale, sono un difensore, c’era la 4 e l’ho presa”.