Crea sito

Aggredito da un “amico”

Ieri, 17 luglio, ennesimo caso di aggressione, senza un motivo apparente. E la gente assiste, come se fosse un “bel film da guardare”. 3808_big-1200x545_c

Un disabile di 37 anni di Olbia, Luca, viene picchiato selvaggiamente nel parcheggio di una discoteca di San Teodoro, in provincia di Sassari: preso a schiaffi e pugni, sotto gli occhi dei passanti, e infine lasciato cadere a terra privo di sensi, con il volto sanguinante.

La scena di inaudita violenza è stata ripresa dalla telecamera di un telefonino, probabilmente di un’amico dell’aggressore, poi il video è stato pubblicato su Facebook e Youtube. Nel video, che riprende tutte le fasi del pestaggio, si vede un giovane con il braccio fasciato guardare verso la telecamera per attendere il via, avvicinarsi a Luca e colpirlo, senza un motivo, con un pugno al volto. Poi, l’uomo continua ad accanirsi contro la vittima. Il 37enne barcolla, l’aggressore lo afferra, lo colpisce ancora con schiaffi in testa, ginocchiate in faccia e poi lo lascia cadere.

Il ragazzo aveva raccontato di essere caduto dalla moto, ma quattro giorni dopo i familiari e le forze dell’ordine hanno scoperto la verità nelle immagini circolate sui social.

Nel pomeriggio sono arrivate tramite Facebook le scuse dell’uomo accusato dell’aggressione. “Come pubblicamente è stato il male, sarà anche il bene, perciò chiedo umilmente scusa al ragazzo cui ho fatto del male”, scrive. Poi sembra cercare qualche giustificazione. “Sottolineo, non è un invalido e l’accaduto non è privo di motivazioni seppur ugualmente ingiustificabile. Scusa alla mia famiglia e scusa agli amici e non, che hanno dovuto vedere questa m…a di video”.

Il fratello della vittima ha deciso di rendere pubblica la storia per smascherare i responsabili: “Mio fratello sabato sera era uscito con un amico. Non lo fa mai, è ospite di una struttura, si è fidato, lui si fida di tutti, e quell’amico poi lo ha picchiato”.

“Lo hanno lasciato a terra – conferma l’avvocato Nicola Di Benedetto, che ora tutela la famiglia – Luca è stato soccorso dal buttafuori della discoteca che lo ha portato in ospedale”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il ministro Maria Elena Boschi: “Ho visto il video del ragazzo con disabilità picchiato a San Teodoro. Sconvolgente. Vogliamo chiarezza e giustizia subito”.