Crea sito

Acne, trattarla con gli antibiotici?

Acne,acne-sulla-pelle antibiotici?

Un recente studio, presentato alla Conferenza Annuale dell’Associazione Inglese dei Dermatologi, ha fatto luce sull’acne e sugli antibiotici che spesso vengono prescritti per il suo trattamento.

Lo studio sostiene che, se i dottori continueranno a prescrivere antibiotici per trattare l’acne sul lungo periodo, i pazienti potranno sviluppare una forma di tolleranza e l’acne diventerà sempre più resistente.

Secondo la ricerca, alle persone vengono prescritti antibiotici per periodi molto lunghi di tempo, in media per 6 mesi e mezzo, e, così facendo, le persone che soffrono di acne potrebbero avere a che fare con una forma molto più resistente e difficilmente trattabile.

I batteri che causano l’acne, dopo un lungo trattamento a base di antibiotici, potrebbero diventare sempre più resistenti, ma questo non è l’unico problema. Sembra infatti che anche altri batteri non coinvolti nell’acne potrebbero evolversi e diventare più forti dopo una lunga assunzione di antibiotici.

I ricercatori hanno scoperto il caso di una persona che assumeva antibiotici contro l’acne da 7 anni.